Chi Siamo

Stampa
Il motto dell'A.N.P.A.R.: la libertà di conciliare è la vera giustizia.

 

Il Pres. Giovanni Pecoraro

21042011193203giovanni_pecoraroNasce a Mercato San Severino (SA). Laureato in scienze giuridiche, è iscritto all’ordine dei dottori commercialisti di Salerno. Ricopre il ruolo di componente della commissione studi di settore presso il Ministero delle Finanze. Ha ricoperto  il ruolo di presidente del consiglio di amministrazione della Banca di Credito Cooperativo, di presidente della commissione di indagine sulla trasparenza delle nomine negli Enti locali ed è  presidente del collegio sindacale dell’Istituto Autonomo Case Popolari di Salerno nonché revisore dei conti alla provincia di Salerno.

Attualmente è presidente dell’Associazione Nazionale Revisori Contabili (ANREC) e dell’Associazione Nazionale per l’Arbitrato e la Conciliazione (ANPAR).

Titolare di 5 studi professionali per attività di consulenza alle imprese, è autore di numerosi testi tra i quali: "La revisione contabile negli enti locali", "Le piccole società cooperative", Il codice dell’arbitrato", "Il revisore contabile", "Il curatore fallimentare", "Il nuovo contenzioso delle imposte dirette".

In materia di ADR ha pubblicato "Il codice dell’arbitrato", "Vademecum del conciliatore societario", "La risoluzione di controversie extragiudiziali" e, il più recente lavoro, "Guida pratica alla mediazione civile e commerciale"

E' giornalista pubblicista e ha diretto il giornale " La voce della destra "; collabora, in qualità di opinionista e articolista, con "Informando", mensile di cultura, attualità, fisco, lavoro e arbitrato, e "Non solo tasse", periodico di diritto, lavoro e fisco e sistemi alternativi di risoluzione di controversie.

E' docente e responsabile scientifico di chiara fama ed esperienza in materia di mediazione, conciliazione o risoluzione  alternativa di controversie, tenuto ad attestare  la completezza e l’adeguatezza del percorso formativo e di  aggiornamento, iscritto nella sez. B art. 17 del D.M. 180/2010, ha tenuto seminari ed è stato relatore dei sistemi ADR presso ordini professionali, enti pubblici, unità pubbliche o private riconosciute.