• Registrati
    *
    *
    *
    *
    *
    Fields marked with an asterisk (*) are required.
Sei qui: Home Corsi di Formazione per Mediatore Civile & Commerciale

* Iscritto nel Registro Min. Giustizia con P.D.G. n. 24 del 29/01/2008
** Ente abilitato alla formazione per Conciliatore - Min. Giustizia con P.D.G. n. 22 del 21/09/2007 - certificato UNI EN ISO 9001:2008

Included in the list of Organisations Civil Justice ADR (european Code of Conduct for Mediators)

Mediazione Civile & Commerciale Organismo di conciliazione Elenco mediatori familiari Corsi formativi per conciliatori Albo arbitri Arbitrato Camera arbitrale Corsi formativi per arbitri A.N.P.A.R.
E-mail Stampa PDF

Piattaforma e-learning   per la formazione continua dei revisori legali

Per accedere clicca qui

I dati di accesso alla piattaforma saranno inviati dalla segreteria dell'ANPAR  al discente che avrà provveduto all'iscrizione al corso

La scheda di iscrizione è scaricabile qui. Va inoltrata, unitamente alla copia del bonifico, a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

aggiornato al 11 settembre 2018

L'A.N.P.A.R. è stata accreditata quale ente privato riconosciuto per la formazione continua dei revisori legali dal Ministero dell'Economia e Finanza anche per  gli anni 2018/2019.

Clicca qui per  vedere l'accredito

 

PROGRAMMA CORSI ACCREDITATI IN PIATTAFORMA ANNO 2017

A.1.1.Caratteristiche e definizioni del sistema di controllo interno- (2 ORE - C.F. n. 2 )

A.2.1A.Introduzione ai Principi di Revisione  Internazionale (Isa Italia) vers. Aggiornata (1 ORA- C.F.- n. 1 )

A.2.2.Principio internazionale sul controllo della  qualità ISQC  (Italia)  1 (1 ORA – C.F. - n. 1)

A.2.12.Principio di Revisione Internazionale (Isa Italia) 300  Pianificazione della revisione contabile del bilancio (1 ORA- C.F. n. .1)

A.3.3.Il decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39 e  le modifiche introdotte dal Decreto legislativo 17 luglio 2016, n. 135 ( 4 ore - C.F. n. 4)

A.4.4.Indipendenza e obiettività  del revisore: aspetti generali e quadro normativo alla luce  delle modifiche introdotte dal D.lgs. 135/2016 (1 ORA – C.F. n. 1 )

A.5.1. Metodologia per la revisione contabile ( 2 ORE C.F. n. 2)

B.1.8.L'imposta sul valore aggiunto  (3 ORE - C.F..n. 3 )

C.2.21.Procedimento di arbitrato (2 ORE  - C.F. n..2)

C.2.22.Caratteristiche della mediazione- (3 ORE  - C.F. n..3)

 

PROGRAMMA CORSO ACCREDITATI IN PIATTAFORMA 2018

 

A.1.2.CoSo Report: Internal Control - Integrated Framework (4 ORE -C.F. n.4)

A.1.4. Valutazione e gestione dei rischi da parte dell’azienda (Enterprise risk management)  (1 ORA -C.F. n.1)

A.1.10.Il sistema di controllo interno nelle piccole e medie imprese (2 ORE -C.F. n.2)

A.1.15.il Modello di organizzazione gestione e controllo ex Dlgs 231/2001 (1 ORA -C.F. n.1)

A.2.3A.Principio di Revisione Internazionale (Isa Italia) 200 - Obiettivi generali del revisore indipendente e svolgimento della revisione contabile in conformità ai principi di revisione internazionali (ISA Italia) vers. Aggiornata (1 ORA -C.F. n.1)

A.2.5A. Principio di Revisione Internazionale (Isa Italia) 220 - Controllo della qualità dell’incarico di revisione contabile del bilancio - vers. Aggiornata  (1 ORA -C.F. n.1)

B.1.2. Le scritture contabili obbligatorie (2 ORE -C.F. n. 2)


B.1.28.Il Bilancio di esercizio (2 ORE -C.F. n. 2)

B.1.29.Il bilancio consolidato (3 ORE -C.F. n. 3)

C.1.11.Le novità in materia di privacy: Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio - (3 ORE -C.F. n. 3)

 

VADEMECUM DELL’OBBLIGO FORMATIVO PER I REVISORI LEGALI

Non oltre la data del 31 dicembre di ogni anno, a partire dal 2017 e fino al 2019, i revisori legali hanno l’obbligo formativo per mantenere  l’iscrizione al Registro dei revisori legali, L’obbligo del 2017 s’intente avverato, se, entro  la fine dell’anno sono stati raggiunti 20 crediti formativi, rilasciati da ente accreditato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze(M.E.F.  elenco accreditati).

Il M.E.F., alla fine del corso, dopo la verifica della corrispondenza per ciascun revisore degli argomenti riguardanti le materie caratterizzanti (per almeno 10 crediti formativi) e degli altri argomenti relativi a materie oggetto di offerta formativa effettua il riconoscimento dei crediti formativi.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con la circolare n. 26 del 6 luglio 2017, ha chiarito quali sono gli obblighi di formazione continua dei revisori legali e quali sono i doveri dei soggetti competenti a proporre la formazione continua.

Il D. Lgs. N . 39/2010  con l’aticolo 5 (comma, 2) ha stabilito che:

1)   Almeno dieci crediti formativi, in ogni annualità, devono riguardare le successive materie caratterizzanti come gruppo “A” ( allegato 3 della circolare  2672017).

A.1. Gestione del rischio e controllo interno;

A.2 Principi di revisione nazionale e internazionali

A.3 Disciplina della revisione legale

A.4 Deontologia professionale ed indipendenza

A.5 Tecnica professionale della revisione

2)  Gli altri dieci crediti formativi possono essere conseguiti attraverso le cosiddette materie non caratterizzanti (gruppi “B” e “C”   della richimata circolare).

B.1 Contabilità generale

B.2 Contabilità analitica e di gestione

B.3 Disciplina del bilancio di esercizio e del bilancio consolidato

B.4 Principi contabili nazionali ed internazionali

B.5 Analisi finanziaria

C.1 Diritto civile e commerciale

C.2 Diritto societario

C.3 Diritto fallimentare

C.4 Diritto tributario

C.5 Diritto del lavoro e della previdenza sociale

C.6 Informatica e sistemi operativi

C.7 Economia politica, aziendale e finanziaria

C.8 Principi fondamentali di gestione finanziaria

C.9 Matematica e statistica

3) MATERIE “NON RIPETITIVE”

Aspetto delicato è quello attinente al “non ripetersi” delle materie prese in esame nel corso del triennio.

L’adesione, nell’arco dello stesso triennio, a corso simile per due o più volte oppure a due o più corsi riguardanti il medesimo argomento, permette al revisore legale di maturare i corrispondenti crediti solamente una volta.

A precisazione la circolare fa due esempi: il revisore non acquisirebbe ulteriori crediti ripetendo la partecipazione, nel 2018, a un medesimo corso già frequentato nel 2017, così come se partecipasse a due corsi riguardanti, ad esempio, il medesimo principio professionale di revisione.

4) SOGGETTI IDONEI A OFFRIRE LA FORMAZIONE CONTINUA

Quanto alla formazione frontale, l’esercente e l’attività di revisore legale dei conti può acquisire i crediti formativi utili ai fini della formazione continua, decidendo di prendere parte a corsi che siano programmati da società o enti pubblici e privati accreditati dal MEF attraverso la sottoscrizione di giusta convenzioneovvero attraverso il riconoscimento della formazione obbligatoria accreditata dall’albo professionale d’iscrizione. Per esempio: se, un dottore commercialista aderisce a un corso accreditato ai fini della formazione professionale continua dall’Ordine e le materie trattate sono uguali al programma annuale del MEF, questi acquisisce

1)   sia i crediti formativi per la formazione continua dei Dottori commercialisti ed esperti contabili

2)   che quelli per la formazione continua degli iscritti nel Registro dei revisori legali,

indipendentemente dal fatto che l’ente di formazione sia o meno accreditato dal MEF ( “principio di equivalenza”, punto 2.3 circolare 26 MEF e ex articolo 5, comma 10, D.Lgs. 39/2010).

 

 

ULTIME NEWS

Cerca sede e delegazione

A.E.S.Crim

www.aescrim.it

IL GIORNALE DEL MEDIATORE

news_iconScarica il periodico
L'INFORMATORE
DEL MEDIATORE

Il periodico è aperto al
contributo di tutti i
mediatori professionali

ANPAR sui Social

Links

ORGANISMO CONCILIAZIONE
La professione del futuro è la conciliazione
CONFAS
L'Associazione delle Associazioni (in sigla CONF.AS) è una Confederazione che raccoglie Federazioni e Associazioni
FEDERPROFESSIONI
Centro giuridico e sportello legale
ANREC
Non necessariamente il revisore è commercialista

Statistiche (dal 20-3-2010):