In occasione della recente inaugurazione alla presenza di mons. Alberto D’Urso, direttore dell’arcidiocesi di Bari-Bitonto e presidente della Fondazione antiusura San Nicola e Santi Medici di Bari è stata benedetta  la sede A.N.P.A.R.  che fa capo al coordinamento regionale della Puglia. In questa occasione  A.N.P.A.R. ed UniCons hanno sottoscritto  l’accordo per divulgare e favorire  l’utilizzo della mediazione quale procedimento idoneo a dirimere le controversie extragiudizialmente
 
E’ stato chiesto: presidente Pecoraro,  il progetto A.S.O.A.  (Aperture Sedi Operative A.N.P.A.R.)  è un progetto cominciato dal 1995: il progetto si espande.  La mediazione civile a quali esigenze odierne  si prefigge?
 
"Se, al cittadino venisse detto che  l’indennità di mediazione al mediatore  costa meno del contributo unificato, che si paga per avviare una causa o che, gli  accordi che intervengono tra le parti in mediazione,  valgono molto e costano poco – in  uno o al massimo due anni –  si sanerebbe la “malata giustizia”.  Lavoriamo per offrire a tutte le sedi operative, presenti sull’intero territorio nazionale – registrate presso il ministero di Giustizia- alle delegazione ed agli uffici di prossimità,  la possibilità di  risolvere  “sottocasa” le controversie che intervengono tra cittadini e imprese e/o tra imprese ed imprese.
Attraverso la mediazione si sta concretizzando  nuova occupazione, in particolare per i giovani, mentre per le sedi operative,  esiste l'opportunità concreta di ricevere nuove risorse economiche, attraverso l'A.N.P.A.R.".
La norma afferma  che,  al primo incontro “nulla è dovuto all’organismo”,  ciò significa  che l’organismo nella maggior parte dei casi lavora gratuitamente?
"Non è così! Il poco per quanto poco può sembrare  è sempre meglio del niente, a molti studi professionali esistenti che ospitano una sede operativa A.N.P.A.R., fa comodo – in tempi di crisi -ricevere anche il poco.  Relativamente al primo incontro l’organismo dell’ANPAR opera sulle spese realmente sostenute e giustificate  per attivare la mediazione  e fra queste rientrano anche quelle del mediatore designato.  Poi è compito del  mediatore  convincere le parti a proseguire nella mediazione per concludere un accordo satisfattivo  per entrambi, mediatore compreso".