A margine della conferenza stampa del CdM in data odierna il ministro Alfano  ha ricordato  che dal 20 marzo entrera’ in vigore la mediazione civile che ridurra’ il numero della cause. “La giustizia civile – dice Alfano – sta cominciando a funzionare”.
Il disegno di legge, approvato oggi dal Cdm, prevede:
1) i vertici degli uffici giudiziari devono preparare ogni anno un piano con i numeri di smaltimento degli arretrati;
2) in appello ed in cassazione vi deve essere una istanza delle parti per ravvivare la volonta’ delle parti di definire. Altrimenti, entro un dato termine, la causa sara’ considerata estinta;
3) la motivazione delle sentenze deve essere breve e rapida. La parte che dovesse ritenersi insoddisfatta, potra’ richiedere la motivazione estesa;
4) i vertici degli uffici giudiziari potranno chiedere l’aiuto di giovani laureati in giurisprudenza.
Questo anno di lavoro varra’ per i giovani come pratica legale o come scuola di specializzazione o come dottorato di ricerca.