SPORTELLO DELLA CONCILIAZIONE ATTIVATO IN CONFARTIGIANATO CON   IL CONTRIBUTO DELL’ANPAR.

Si e’ tenuto nei giorni scorsi, presso la Confartigianato di Crotone, un importante  evento formativo dal titolo “ i riti alternativi al giudizio civile, promosso  dalla nostra Associazione.”
L’ incontro rivolto alle piccole e medie imprese della Provincia di Crotone  aveva ad oggetto la presentazione dello sportello della conciliazione, presso gli uffici provinciali  della Confartigianato di Crotone, reso possibile dall’ apporto concesso  dall’ ANPAR (Organismo Internazionale di Conciliazione e Arbitrato ) a seguito  di un protocollo d’ intesa stipulato a tal fine. Al convegno erano presenti il segretario generale dell’Associazione, Salvatore Luca’, il mediatore professionista Avv. Raffaella Spano’ e il coordinatore regionale dell’ Anpar Avv. Luigi Quintieri
che ha molto apprezzato il vivo interesse manifestato dai molti imprenditori presenti, verso questo nuovo  istituto. Quintieri durante il suo intervento ha evidenziato come “il rilancio dell’ economia avviene anche attraverso l’efficienza  della giustizia considerato  che il nostro Paese e’ collocato al 156 posto della graduatoria mondiale per l’efficienza giudiziaria…L’ istituto della  conciliazione- ha concluso nel suo intervento Quintieri– e’ sicuramente un valido strumento anche per le imprese che, potranno in pochi mesi e con costi contenuti, risolvere le proprie controversie”.

Salvatore Lucà ha  ribadito come Confartigianato opera a 360° a favore delle imprese e questo ulteriore strumento concesso presso le sedi di Crotone, Cirò Marina ed Isola di Capo Rizzuto al mondo delle PMI  è un ulteriore dimostrazione dell’impegno continuo profuso a favore della nostra economia.

Negli uffici di Confartigianato, un giorno la settimana, il mediatore professionista, Avv Raffaella Spanò, sarà presente in Associazione per prestare gratuitamente consulenza a tutti gli imprenditori che ne faranno richiesta. Il nuovo sportello di conciliazione sarà attivo dal prossimo 20 maggio, ogni associato potrà prenotare una colloquio  inviando una email a confcrotone@libero.it o telefonando ai seguenti numeri: 0962902114 – 0962373559. Lucà in conclusione della conferenza ha dichiarato che i tentativi di conciliazione che saranno esperiti, dovranno contribuire a diminuire i carichi di lavoro nei Tribunali  a totale vantaggio delle imprese e dei cittadini che potranno  così contare su  possibili  rapide risoluzioni  delle proprie controversie e di conseguenza anche su una giustizia in generale più efficiente.

UFFICIO STAMPA CONFARTIGIANATO CROTONE
Crotone li 08.05.2011