Ecco perchè il nuovo Governo dovrà eliminare “l’eccesso” di delega rilevato dalla Corte Costituzionale  relativamente al comma 1 dell’art. 5 del D. Lsg 28/2010.

Il BUDGET previsionale –  redatto in funzione dell’entrata in vigore  dell’esperimento del tentativo di mediazione per alcune materie che  rendeva improcedibile la domanda giudiziale – è falsato per difetto. Questi, infatti, i dati  rilevati:

COSTI PER MISSIONI E PROGRAMMI

ANNO 2013 EURO  7.409.427.960  DI CUI 4.203.107.258 quelli sostenuti per la giustizia civile e penale

ANNO 2014 EURO  7.430.348.181  DI CUI 4.357.923.155 quelli sostenuti per la giustizia civile e penale

ANNO 2015 EURO  7.421.695.439  DI CUI 4.197.708.719 quelli sostenuti per la giustizia civile e penale.

Come si vede l’unico dato in diminuizione previsto è quello del 2015.  Questo dato  tanto può essere mantenuto solo se si reintroduce  l’istituto della mediazione civile “obbligatoria” da estendersi anche ad altri diritti disponibili.  Diversamente  il costo previsto per il 2015 invece di diminuire  aumenterà rispetto al  dato del 214 di oltre 500 milioni di euro  sfiorando il tetto massimo,  per i costi  sostenuti per la giustizia civile e penale,  di circa 5 miliardi di euro. Cifra quest’ultima spaventosamente alta che i cittadini saranno costretti a pagare.