Giustizia: sì Commissione a riti alternativi al civile L’obiettivo è quello di alleggerire il carico di lavoro dei tribunali

La Commissione Giustizia del Senato ha approvato gli emendamenti del governo alla delega civile, che mirano a favorire i riti alternativi, in particolare la mediazione e la negoziazione assistita, così da alleggerire il carico di lavoro dei Tribunali. Si tratta di quelle che con termine anglosassone vengono chiamate Alternative dispute resolution (Adr). Rispetto al testo Bonafede, che restringeva il ricorso alla mediazione obbligatoria come requisito della procedibilità, gli emendamenti Cartabia la allargano, ad esempio,a contratti di associazione in partecipazione, di consorzio, di franchising, di opera, di rete, di somministrazione, di società di persone, di subfornitura, e non la escludono più per le cause di lavoro. Soprattutto vengono previsti degli incentivi economici e fiscali (esenzione dal bollo, ecc) e il patrocinio gratuito per mediazione e negoziazione assistita. Diversi senatori avevano presentato emendamenti che escludevano alcune materie dalla mediazione, obbligatoria e non, ma sono stati respinti nell’ottica di alleggerire il lavoro dei Tribunali.

Fonte rainews.it