“Dati incoraggianti” sullo strumento della conciliazione con 105.092 iscrizioni dal 21 marzo 2011 al 30 aprile 2012″. Così Paola Severino, ministro della Giustizia, in un’intervista al Sole 24 Ore.
Messaggio forte e deciso da parte del Ministro  “abbattere l’arretrato pendente e recuperare efficienza”, dal 2009 al 2011 comunque “si è registrata una riduzione pari a 500.000 controversie pendenti. Meno 4,2% l’anno, a fronte un più 4,4% registrato in media dal 1950 al 2009″.