Ecco quanto affermato dal responsabile dell’antitrust “La vicenda delle tariffe minime e’ quella che mi ha piu’ disturbato, (n.d.r. nel corso degli anni). Sono tariffe sbagliate due volte perche’ non decise con le controparti. Invece vengono stabilite unilateralmente. Non ci piacciono perche’ sono oscure e non hanno la trasparenza necessaria del risultato. Per dirla tutta fare delle tariffe per le prestazioni professionali e’ sbagliato ed e’ sbagliato pensare che siano inderogabili una volta stabilite”.