Pubblichiamo il commento alla “bocciatura” della mediazione da parte della Consulta del ministro Severino

“Severino: punteremo sugli incentivi
Il ministro della Giustizia Paola Severino non sembra troppo preoccupata dalla sentenza della Corte costituzionale che ha bocciato l’obbligatorietà della media conciliazione: «Non ho letto le motivazioni – ha spiegato ai cronisti che l’hanno interpellata alla Camera – ma la sentenza ha dichiarato l’illegittimità solo di una parte, quella relativa alla mediazione obbligatoria». Il Guardasigilli ha sottolineato come si trattasse di una delega esercitata dal precedente Governo e comunque, ha aggiunto, «stavamo già rtagionando sulla mediazione con gli avvocati, gli istituti funzionano nel tempo, con la pratica, e questo stava iniziando a funzionare. Rimane comunque quella facoltativa, vorrà dire che punteremo sugli incentivi».