Il Dirigente
A.N.P.A.R. – Ente abilitato dal Ministero di Giustizia  a tenere corsi di formazione previsti  dall’art. 4 comma 3 del D.M. 23 Luglio 2004 n.222 e L’Organismo Internazionale di Conciliazione & Arbitrato (A.N.P.A.R), iscritto al n. 24  nel Registro degli Organismi di Conciliazione, Ministero della Giustizia, deputati a gestire  tentativi di conciliazione  a norma del decreto legislativo n. 28/2010, ha necessità di avvalersi della collaborazione di esperti nelle discipline “ALTERNATIVE DISPUTE RESOLUTION” per la effettuazione dei corsi formativi, per CONCILIATORI SPECIALIZZATI secondo quanto previsto nel programma allegato e per ARBITRI.
In particolare, si ricerca n.  15 DOCENTI Nazionali ed Internazionali, per effettuare, nell’ambito del programma generale  sui sistemi A.D.R.  anche, il seguente corso formativo:

PROGRAMMA
Il percorso formativo, in ottemperanza al decreto 24 luglio 2006 del Ministero della Giustizia è di complessive 45 ore e si articola in 05 moduli formativi, di 9 ore ciascuno, come da programma che segue:

PRIMA LEZIONE
I modulo: strumenti di risoluzione delle controversie alternativi alla giurisdizione; principi, natura e funzione della conciliazione.
II modulo: esperienze internazionali e principi comunitari; l’esperienza italiana; esercitazione pratica.

SECONDA LEZIONE
III modulo: compiti, responsabilità e caratteristiche del conciliatore; rapporti tra conciliatore e Organismi di conciliazione; esercitazione pratica.
IV modulo: tecniche di conciliazione; esercitazione pratica.

TERZA LEZIONE
V modulo: la procedura di conciliazione e rapporti con la tutela contenziosa; esercitazione pratica.
VI modulo: simulazione.

QUARTA LEZIONE
VII modulo: le controversie societarie di cui al TITOLO V del codice civile – Art. 2247 e seguenti;
VIII modulo: tutela dei diritti disponibili in materia societaria.

QUINTA LEZIONE
IX modulo: simulazione.
X modulo: test finale a risposta multipla sugli aspetti normativi e sui fondamenti e le tecniche della Conciliazione; redazione verbale di conciliazione.

Requisiti di partecipazione
La ricerca di collaborazione è indirizzata verso DOCENTI operanti nel settore del diritto e dell’economia con specifica competenza ed esperienza relativamente alle materie su indicate. Potranno, pertanto, proporre la loro collaborazione coloro che:

a) siano in possesso dei requisiti di qualificazione professionale dei conciliatori (I Formatori in possesso del requisito   previsti per i conciliatori specializzati dovranno esibire anche il diploma attestante la propria formazione in corsi per conciliatori presso enti accreditati c/o il Ministero di Giustizia).;
b) siano docenti ordinari o associati universitari da almeno tre anni in materie giuridiche-economiche
c) abbiano maturato esperienza almeno triennale quali docenti in scuole media supoeriori, o anche quali docenti in CORSI DI FORMAZIONE NELLE MATERIE GIURIDICHE ED ECONOMICHE (da dimostrare con il titolo o dichiarazione sostitutiva, verificata dal ministero);
d) producano in originale un'attestazione d'impegno a svolgere i corsi di formazione dei conciliatori.

Compensi
L’entità del compenso è quello della tariffa oraria A.N.P.A.R.,  oltre spese documentate   per viaggio vitto ed alloggio
La domanda di partecipazione   dovrà essere compilata in carta libera; i candidati dovranno dichiarare, sotto la propria responsabilità, i seguenti dati:

Oggetto:Avviso pubblico per la nomina di docente nell’ambito dell’attività formativa prevista dal progetto
nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, la residenza o domicilio, l’indicazione dell’ente pubblico presso cui si svolge / è stato svolto servizio, anzianità di servizio, la eventuale iscrizione ad altri Enti formativi.
La mancata firma in calce alla domanda o la omissione di una o più dichiarazioni richieste comporterà l’esclusione dalla selezione.
La domanda dovrà essere corredata da:
– curriculum vitae redatto sottoforma di dichiarazione sostitutiva di atto notorio, comprendente:
a) dati anagrafici;
b) elenco dettagliato degli interventi di docenza con indicazione delle date, della durata, dell’argomento trattato e dell’ente organizzatore,
c) pubblicazioni scientifiche realizzate sulle materie del corso formativo per il quale si propone la collaborazione ed altri titoli posseduti;
– proposta metodologica di intervento formativo;
– copia fotostatica di valido documento di riconoscimento.
La presentazione della domanda e dei documenti ad essa allegati dovrà avvenire direttamente alla Sede Nazionale, A.N.P.A.R. -Loc. Corgiano n. 20/D, 84080 PELLEZZANO (SA), entro il termine perentorio del 31.05.2010, spedita o mediante raccomandata A/R. o a mezzo  fax al n.  089.481037 entro il giorno stabilito dal presente avviso. A tal fine farà fede il timbro postale di spedizione. La presentazione o la spedizione della domanda e della documentazione dopo la scadenza del termine ultimo stabilito del 31/05/2010 comporta l’esclusione dalla selezione.
Sulla busta dovrà essere riportata la seguente dicitura “FORMAZIONE A.D.R.” – corso formativo – proposta di collaborazione”.
L’Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazione dipendente da inesatta indicazione del recapito oppure da mancata o tardiva comunicazione dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi o caso fortuito o forza maggiore.
Con la sottoscrizione della domanda di partecipazione il candidato autorizza il trattamento dei dati comunicati per le finalità connesse all’affidamento dell’incarico. Ai sensi dell’art.10 della legge 675/96, si informa che i dati personali comunicati saranno utilizzati esclusivamente da questa Amministrazione per selezionare gli esperti e per le comunicazioni consentite dalle norme vigenti in materia di trasparenza amministrativa e tutela della privacy.

AI FORMATORI RIENTRANTI NELLA GRADUATORIA  sarà conferito l’incarico, di docenza libera che, verrà regolato da apposito contratto. e/o lettera d'incarico In tale sede l’incaricando, se dipendente pubblico in servizio, dovrà inderogabilmente consegnare, ai sensi dell’art.53 del D. Lgs. n.165/2001, autorizzazione dell’Ente di appartenenza a svolgere l’attività didattica oggetto del contratto.
L’A.N.P.A.R. si riserva la facoltà di non procedere all’affidamento dell’incarico in seguito alle variazioni strutturali e/o organizzative che dovessero nel frattempo verificarsi.

Informazioni
Per ogni chiarimento o ulteriore informazione è possibile chiedere spiegazioni alla Sig.ra Eliana   eliana@anpar.it
F.to il Dirigente